Macarena Siviglia: Tutto sul Quartiere della Madonna

Vuoi saperne di più sul quartiere Macarena a Siviglia?

In questo articolo trovi una guida dettagliata riguardo il quartiere della Madonna di Macarena. In particolare scoprirai:

  • Storia della Macarena e della madonna
  • I migliori hotel nella Macarena Siviglia
  • Info sulla Basilica della Macarena
  • Tante cose interessanti da fare e vedere

Buona lettura!

Link utili per il tuo viaggio a Siviglia

Biglietti per le attrazioni principali:

Migliori visite guidate a Siviglia

Migliori cose da fare a Siviglia

Quartiere Macarena di Siviglia: Storia e info generali

Madonna delle Macarena storia

La Macarena è uno dei quartieri più importanti di Siviglia. Si trova poco a nord del Casco Antiguo (il centro storico), e vanta un lunga storia che ha origine con il dominio arabo.

Del passaggio dei mori è ancora possibile osservare la muraglia cittadina, costruita nel 12esimo secolo e la porta chiamata Arco de la Macarena.

Oggi il quartiere è particolarmente popolare per la basilica la Vergine della Speranza di Macarena.

Ma cosa vuol dire Macarena?

La parola ha diversi significati, può essere associata alla Collina di Macarena che si trova a circa 10km dalla basilica.

Oppure alla figlia di Ercole, che secondo le leggende si chiamava Macaria.

Oppure ancora alle origini arabe del quartiere, infatti il nome arabo dell’Arco de la Macarena era Bab al Maqarna. Che vuol dire “porta della Macarena”.

Come raggiungere il quartiere Macarena Siviglia

Il modo migliore per raggiungere il quartiere Macarena a Siviglia è quello di prendere i bus 13 o il 14. Entrambi effettuano delle soste presso il Mercado de Feria e Alameda de Hércules. Una volta scesi in uno di questi due punti è possibile visitare tutto il quartiere a piedi.

Hotel nel quartiere Macarena a Siviglia

La Macarena è un buon quartiere in cui alloggiare a Siviglia? La risposta è assolutamente si. Specie per chi non vuole spendere molto.

Nella Macarena infatti puoi trovare tanti hotel, ostelli e appartamenti a costi molto contenuti.

Inoltre il quartiere è ben collegato e non dista molto dal resto del centro storico, quindi è un’ottima zona in cui alloggiare.

A chi consiglio il quartiere?

  • A chi vuole vivere la vita notturna, visto che sei a due passi da Alameda de Hercules, il cuore della movida sivigliana.
  • A chi non vuole spendere molto, ma vuole alloggiare a poca distanza dal centro.

Hotel e ostelli nel quartiere Macarena a Siviglia

  • Hostel A2C: Ottimo ostello situato nel cuore della Macarena, offre wifi, stanze private o dormitori e una stupenda terrazza con vista sulla città. Nei dormitori puoi alloggiare a 15-20€ a notte.
  • The Corner House: Stupendo boutique hotel che si affaccia su Alameda de Hercules. Le camere sono pulitissime e arredate con gusto, il personale super attento, presente anche una bellissima terrazza panoramica. Il tutto a meno di 80€ a notte.

Macarena Siviglia: Cosa vedere nel quartiere della celebre basilica

Basilica de la Macarena

Basilica de la Macarena a Siviglia

E adesso parliamo della Basilica de la Macarena, opera dedicata alla madonna più venerata in Spagna e protagonista della celebre Semana Santa.

La basilica fu edificata per mano dell’architetto sivigliano Aurelio Gómez Milán a partire dal 1941, anno in cui l’arcivescovo Pedro Segura, benedisse i terreni in cui venne posta la prima pietra.

La basilica è formata da una navata centrale e diverse cappelle laterali. Una di queste, l’Altar de la Hispanidad è dedicata al popolo sud americano,ì grazie alle donazioni che inviarono durante l’edificazione della basilica.

Gli interni della chiesa sono ricchissimi, in stile neo barocco, con decorazioni auree e diversi dipinti dedicati alla Vergine Maria.

Di particolare importanza è la scultura dedicata alla condanna a morte di Cristo da parte di Ponzio Pilato, creata dallo scultore Felipe Morales Nieto.

Nell’edificio adiacente alla basilica troviamo un piccolo museo dedicato alla Vergine della Speranza di Macarena. Qui potrai ammirare diversi oggetti utilizzati durante le processioni della Semana Santa di Siviglia.

  • Costo: La basilica è ad accesso libero, si paga solo il museo.
  • Come arrivare: L’edificio si trova in Plaza de la Esperanza Macarena, 1.

Arco de la Macarena e mura cittadine

Nei pressi del quartiere Macarena, si erge l’Arco de la Macarena, una delle 3 porte cittadine giunte a noi dal periodo arabo.

Arco de la Macarena

Ai tempi, l’Arco de la Macarena era uno degli ingressi principali della città. Infatti per secoli Siviglia è stata circondata da mura cittadine.

Il monumento in questione, di colore giallo oro, risale al 1100 e fu costruito per volere del sultano Ali ibn Yusuf.

Tuttavia la versione giunta ai giorni nostri è stata più volte modificata per sostituire gli elementi arabi con quelli classicisti.

Muraglia Almoravide nel quartiere Macarena a Siviglia

Sul lato sinistro dell’Arco de la Macarena è possibile osservare le mura cittadine Almoravide. Costruzione anche questa, risalente al periodo arabo intorno al 12esimo secolo.

  • Dove si trova:

Chiesa di San Luis de los Franceses

Chiesa di San Luis de los Franceses a Siviglia

La Inglesia de San Luis de Los Franceses è una delle opere barocche più importanti di Siviglia.

Il tempio religioso fu costruito tra il 1700 e il 1731 grazie all’architetto barocco Leonardo de Figueroa.

Questa chiesa, oggi sconsacrata, ha ricoperto diverse funzioni nel corso dei secoli.

Fu una chiesa gesuita, poi dopo la caccia dei gesuiti del 1835 divenne un seminario, un convento, un ospedale, una fabbrica e oggi un centro culturale in cui si tengono spettacoli di vario genere.

Curiosità: Fu una delle poche chiese a non subire danni durante la guerra civile spagnola.

Da vedere è la bellissima facciata barocca, i ricchi interni con intagli in legno dorato e affreschi e la cripta.

Costo: 4€

Come arrivare: La chiesa si trova a pochi passi dalla Basilica de la Macarena. In Calle San Luis, 37.

Mercado de Feria

Siviglia è famosa per i suoi mercati. Il Mercado de Feria, fondato nel 18esimo secolo è il più antico della città.

Ma che cos’è di preciso e cosa si vende in questo mercato?

Si tratta di un edificio con tantissimi piccoli locali, ristoranti, gourmet, tapas bar in cui è possibile gustare sia piatti tipicamente sivigliani che tapas spagnole.

Mercado de Feria a Siviglia

Sai qual è il bello?

Siviglia è una delle città in cui ho mangiato meglio in Spagna. E non lo dico con leggerezza, a Siviglia si mangiare davvero bene! Ciliegina sulla torta? I costi sono bassissimi.

Puoi mangiare ottime tapas e bere una birra pagando in tutto meno di 8-10€!

Il Mercado de Feria è anche un vero e proprio mercato, qui infatti puoi acquistare carne, pesce, frutta fresca e prodotti tipici di Siviglia.

  • Costo: Tapas a 3-5€, birre a 1-2€
  • Come arrivare: Il Mercado de Feria si trova in pieno centro, in Calle Feria 98 – Posizione su Maps

Alameda de Hercules

Alameda de Hercules

La storica piazza dedicata ad Ercole, secondo le leggende il fondatore di Siviglia, oggi è uno dei centri della vita notturna della città.

Vuoi capire esattamente cosa fare la sera a Siviglia? Ho scritto una guida dettagliata alla vita notturna della città. Clicca qui per leggere l'articolo

Qui è possibile dedicarsi all’arte e la cultura delle tapas, di cui i sivigliani sono dei veri esperti.

Non è un caso se la piazza ha la più alta densità di tapas bar, e locali della citta. A mio avviso un ottimo pit-stop per bere e mangiare qualcosa nel pre serata.

A livello turistico, sono famose le due colonne che raffigurano ercole, provenienti dal tempio romano di Calle Marmoles.

  • Come arrivare: Con il bus 13, 14 e A7, fermata Alameda de Hercules.

Palacio de las Duenas

Palacio de las Duenas a Siviglia

Il Palazzo de las Duenas di proprietà della defunta duchessa Cayetana Fitz-James Stuart, fu aperto al pubblico solo nel 2016. Dopo la morte della nobildonna.

Il palazzo era la residenza preferita di Cayetana. E le sue origini risalgono al 15esimo secolo, quando fu edificato per volere della famiglia Pineda.

A livello architettonico il palazzo fu inizialmente edificato in stile gotico-mudéjar, tipico del periodo post moresco.

Successivamente fu restaurato in stile rinascimentale, che oggi è quello predominante.

All’interno conserva un importante patrimonio artistico composto da: mobili antichi, vasi e ceramiche orientali, dipinti e cimeli delle diverse famiglie che hanno posseduto il palazzo.

Ma il vero punto forte sono i giardini e patii che si alternano con il palazzo. Contengono oltre 7000 specie di piante, tra autoctone e orientali. E trasferiscono al visitatore sensazioni uniche di pace e calma. Visita da non perdere.

  • Biglietto e costo: L’accesso al palazzo costa 12€ con audioguida inclusa. Qui puoi trovare i biglietti online.

Torre de los Perdigones

Torre de los Perdigones

Vuoi sperimentare uno dei migliori panorami di Siviglia?

Ti consiglio di fare un salto alla Torre de los Perdigones. Una torre alta circa 45 metri che un tempo era una fonderia che serviva per trasformare il piombo in pallettoni.

La torre oggi dispone di una camera oscura raggiungibile grazie ad un ascensore.

Prezzo: 4€ adulti e 2,5€ da 5 a 12 anni. Gratis sotto i 5 anni.

Come arrivare: La torre si trova in calle Resolana 41.

Lascia un commento